12:24 | Crollo a Pompei, Uil: “E’ uno stillicidio”

Il muro della Domus di Diomede, crollato questa mattina, è il terzo a essere danneggiato nella stessa area di Pompei in pochi giorni. “Uno stillicidio”, ha commentato la Uil dei Beni culturali, perché “anche in questo caso il crollo e le pietre siano venute fuori per effetto della scerbatura”. Il nuovo episodio, ha poi aggiunto il sindacato, richiama ulteriormente la necessità di procedere al più presto alle operazioni di monitoraggio.

La segnalazione odierna sarebbe stata fatta dalla ditta incaricata dei lavori che avrebbe quindi avvertito il custode che poi ha dato l’allarme. La casa si trova sulla via Consolare, la stessa interessata da altri due crolli nei giorni scorsi.

La Soprintendente ai beni archeologici di Napoli e Pompei, Maria Teresa Cinquantaquattro, e i tecnici della Soprintendenza stanno effettuando verifiche nella zona insieme ai carabinieri.

Potrebbero interessarti anche