Ministero dello Sviluppo, Frati nuovo capo di Gabinetto

paolo_romaniPrende il posto di Mastrobuono approdato a Confagricoltura. Mancano ancora due importanti incarichi

ROMA – Sarà Carlo Frati il nuovo capo di gabinetto del ministero dello Sviluppo economico. Dopo l’uscita di scena di Luigi Mastrobuono che, per incomprensioni con il ministro Paolo Romani, ha lasciato una settimana fa l’incarico di capo di Gabinetto del Mse per approdare alla direzione generale di Confagricoltura, all’importante incarico è stato designato Carlo Frati, già responsabile dell’Ufficio legislativo del Ministero.

A prendere il posto di Frati arriva a sua volta Filippo Arena, avvocato dello Stato. “Il ministro dello Sviluppo economico, Paolo Romani, ha firmato i decreti di nomina del Capo di gabinetto del dicastero, Carlo Frati, consigliere parlamentare della Camera dei deputati, e del Capo dell’ufficio legislativo, Filippo Arena, avvocato dello Stato. I due nuovi incarichi saranno operativi dal prossimo primo novembre”, si legge nella nota diramata dal dicastero.

Ci sono al momento altre due caselle importanti al vertice del Ministero che attendono un responsabile. La prima è quella di capo dipartimento dell’Energia, “vacante” (come si legge nel sito del Ministero, ndr) dal gennaio scorso, quando il titolare Guido Bortoni è stato nominato presidente dell’Autorità per l’energia e il gas, e proprio mentre il Governo dovrebbe approntare il Piano energetico nazionale.

La seconda casella libera è quella di direttore generale del personale, occupata fin’ora dall’alto ufficiale dei Carabinieri Roberto Massi, rientrato nell’Arma. Per la sua sostituzione sarebbe in arrivo un dirigente dalla Croce Rossa. I “buchi” al vertice amministrativo del Ministero sono una delle cause del malessere dei sindacati interni che hanno indetto un’assemblea per lunedì prossimo, dopo la manifestazione del 13 ottobre scorso.

 

Leggi anche:

Luigi Mastrobuono nuovo direttore generale di Confagricoltura (24 ottobre 2011)

Potrebbero interessarti anche