Nubifragio a Roma: è calamità naturale

Nubifragio-RomaLa Regione Lazio riconosce lo status dell’evento del 20 ottobre. Alemanno: “Ora basta con le polemiche”

ROMA – La Regione Lazio ha autorizzato lo stato di calamità naturale per la città di Roma, in seguito alla stima dei danni per il violento nubifragio che si è abbattuto sulla Capitale giovedì 20 ottobre. L’ok della giunta regionale porta la questione all’attenzione della presidenza del Consiglio dei ministri, che dovrà valutare ”il riconoscimento dello stato di calamità e l’adozione di interventi, sostegni e risorse straordinarie da parte dello Stato per la riparazione dei danni e il ripristino delle normali condizioni di vita”, ha detto la governatrice Renata Polverini.

Immediata la soddisfazione del sindaco Gianni Alemanno, firmatario della richiesta di riconoscimento della calamità naturale. “Ringrazio il presidente Polverini e la giunta regionale del Lazio – ha detto il primo cittadino – Questa dichiarazione mette a tacere definitivamente tutte le polemiche di carattere politico che hanno cercato di minimizzare la calamità naturale avvenuta la scorsa settimana per dare inesistenti responsabilità a questa amministrazione rispetto ai danni subiti dalla città”.

Adesso sarà possibile accogliere le richieste di rimborso che saranno presentate dalle famiglie e dalle imprese per risarcirle dei danni subiti.

 

Leggi anche:

Calamità o cattiva gestione, ma chi paga? (21 ottobre 2011)

Potrebbero interessarti anche