11:12 | Ponte di Ognissanti, arrestati cinque topi d’appartamento

Un’operazione dei Carabinieri contro i furti in appartamento è scattata in occasione del ponte di Ognissanti. Il bilancio è di 5 “topi d’appartamento” arrestati: si tratta di un peruviano di 25 anni, due romani di 33 e 36 anni e due cittadini albanesi di 21 e 22 anni che poco prima avevano svaligiato tre appartamenti ubicati nei quartieri Prati, Casilina e Torre Angela.

In particolare, i carabinieri del Trionfale hanno arrestato il 25enne peruviano, fermato nei pressi di Piazza Mazzini durante un posto di controllo. Dopo aver accertato che l’uomo era già conosciuto alle forze dell’ordine, i Carabinieri hanno perquisito l’autovettura che conduceva, trovando una borsa da donna sul sedile posteriore, vari oggetti di valore nonché attrezzi utili per lo scasso. La borsa, che era stata rubata poco prima da un appartamento di Piazza Mazzini, conteneva una ricevuta fiscale con l’intestazione di un ambulatorio medico. Contattato il titolare dello studio specialistico, gli investigatori sono riusciti ad avere l’utenza della vittima del furto, alla quale è stata restituita la refurtiva. Nel secondo episodio, i colleghi Roma Quadraro, hanno arrestato due romani sorpresi a forzare, con degli attrezzi, il portone d’ingresso di uno stabile a Via Calpurnio Fiamma. I militari, in servizio di pattuglia, hanno notato i ladri all’opera e li hanno immediatamente ammanettati. A Torre Angela, infine, i Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Roma, con la collaborazione dei militari del Nucleo Radiomobile di Frascati e della Stazione Carabinieri Roma Tor Bella Monaca, hanno arrestato i due cittadini albanesi in via Atteone dopo che questi, per sfuggire all’arresto, si erano lanciati dal balcone dell’abitazione “visitata”, ubicata al terzo piano di un condominio, atterrando su una tettoia posta al piano terra dello stesso stabile. Nonostante alcune ferite riportate nella caduta, i due hanno tentato anche di scappare a piedi, ma sono stati bloccati dai carabinieri. Medicati al pronto soccorso del Policlinico Casilino, i due albanesi sono stati trattenuti in caserma.

Tutti gli arrestati, che dovranno rispondere di furto aggravato, sono in attesa di essere processati con rito direttissimo.

Potrebbero interessarti anche