9:59 | “Dossier” dell’Espresso su Tremonti, il ministro querela il periodico

Il ministro delle Finanze Giulio Tremonti ha annunciato di voler querelare l’Espresso, per un presunto dossier su di lui che dovrebbe andare oggi nelle edicole. “Mi viene segnalata un’anticipazione del settimanale L’Espresso in edicola domani. Vi si rileverebbe un mio “segreto”! Quale segreto?  – ha chiesto Tremonti – Molti anni fa il gruppo Repubblica-Espresso, per la pubblicazione di quegli stessi “segreti”, è stato condannato a pagarmi per danni circa 120 milioni di lire. Conservo incorniciate le copie dei due assegni ricevuti, impreziosite dalla firma del dottor Eugenio Scalfari, direttore pro-tempore. La cifra e’ stata da me devoluta in beneficenza. In ogni caso le “notizie” di “archivio” (di quale “archivio”?) pubblicate oggi risalgono più o meno a due decenni fa. Nessun illecito amministrativo, fiscale, penale. L’archiviazione, da parte della procura della Repubblica di Milano, fu disposta al termine di un’inchiesta molto seria e molto accurata. Ho conosciuto il colonnello Milanese nel Giugno 2001, in ragione del suo servizio come ufficiale addetto al Gabinetto del Ministro dell’Economia e delle Finanze. Avendo fermamente piena fiducia nella giustizia, nella causa che sto per avviare contro il Gruppo Repubblica-Espresso, sono certo di avere fortuna uguale a quella che ho avuto tanti anni fa. Sempre con l’idea di devoluzione in beneficenza del dovuto”.

Potrebbero interessarti anche