17:03 | Sciopero bianco metro: Atac segnala i fatti alla Commissione di garanzia

Atac ha inviato in data odierna una lettera alla Commissione di Garanzia dell’attuazione delle legge sullo sciopero nei pubblici servizi in cui chiede all’organo di vigilanza di provvedere “alla valutazione dei comportamenti” del personale macchinista, di stazione e di manutenzione coinvolto nelle agitazioni spontanee, “non riconducibili ad alcuna azione di sciopero legittimamente proclamata in quanto non attuata nell’ambito di quanto previsto dalla Regolamentazione di settore”, culminate nei fatti di ieri, 9 novembre, con la chiusura temporanea della stazione della metropolitana di Termini e conseguenti gravissimi disagi per l’utenza su tutte le linee.

Nella lettera alla Commissione di Vigilanza, l’azienda sottolinea come “le agitazioni si concretizzano sostanzialmente in azioni riconducibili, con le differenze proprie delle diverse attività lavorative, a un vero e proprio sciopero bianco con il richiamo all’applicazione pedissequa dei regolamenti e rifiutando prestazioni strutturali di lavoro straordinari”; evidenzia la “macroscopica differenza” fra la produzione media e quella del giorno in questione verificatasi nella produzione dell’Officina di Osteria del Curato per la metro A e, infine, richiama l’attenzione sulla proclamazione dello stato di agitazione da parte delle RSU di tale impianto.

“Condotte palesemente illegittime da parte dei lavoratori”, conclude Atac chiedendo l’intervento della Commissione.

Potrebbero interessarti anche