16:27 | Elicotteri e mezzi: i “draghi” non ci sono ma il Mef è blindato

mef_blindatoIl sit-in dei “draghi ribelli” non c’è ma via XX settembre è ancora blindata. Uomini della Guardia di finanza armati e con i caschi, camionette e mezzi blindati: tutto per controllare il dicastero dell’Economia. Due dei tre grandi portoni d’accesso al ministero sono stati già chiusi, come accadde il giorno prima della manifestazione del 15 ottobre scorso, mentre uomini in divisa e in borghese controllano tutta la strada, da largo si Santa Susanna. Allerta anche davanti alla sede della Banca d’Italia.

I giovani in protesta stanno causando notevoli disagi al traffico in città, in violazione anche dell’ordinanza sui cortei voluta dal sindaco Alemanno che ha chiesto un intervento più rigiroso della polizia. In contemporanea con i draghi ribelli si sono mobilitati anche gli Indignati, con assemblea pubblica in piazza del Popolo.

 

Blitz per l’acqua pubblica all’Acea

Sempre oggi i comitati per l’acqua pubblica hanno fatto un blitz alla sede dell’Acea di Roma, in piazzale Ostiense. Un gruppo di persone travestite da Robin Hood, sono entrati nell’ufficio accoglienza al pubblico dell’azienda gridando: “Acqua pubblica!”, e mostrando un grande assegno da 200 mila euro. “Sono i soldi pubblici – hanno spiegato – con cui Acea ha finanziato i comitati del no al referendum. Con questa azione simbolica chiediamo di essere rimborsati”.

“Acea ruba ai poveri per dare ai ricchi – hanno detto al megafono i manifestanti -. Ridateci i nostri soldi, il presidente Cremonesi si dimetta”. “Il 12 ed il 13 giugno ventisette milioni di persone attraverso il referendum hanno abolito le privatizzazioni – ha spiegato Giorgia, del coordinamento romano ‘Acqua pubblica’ – ma ora, sia il decreto varato dal Governo, sia il futuro maxiemendamento il preparazione, stanno rilanciando le privatizzazioni. Tuttora paghiamo il 7% di garanzie ai privati sulle nostre bollette. Con questa azione lanciamo la campagna ‘Obbediamo al referendum’, che animerà la manifestazione nazionale del 26 novembre a Roma”.

Potrebbero interessarti anche