Clandestini: 5.600 espulsioni dall’inizio del 2011

immigratoNella Capitale rilasciati 115 mila permessi di soggiorno. Su diecimila immigrati controllati, allontanato uno su due

ROMA – Su diecimila cittadini stranieri controllati dall’Ufficio immigrazione dall’inizio del 2011, poco più della metà sono stati espulsi dal territorio italiano. Il dato si riferisce al lavoro dei 49 commissariati della questura di Roma, che da gennaio a oggi ha emesso 5.600 provvedimenti di espulsione e allontanamento per la violazione della normativa sul permesso di soggiorno. Nello stesso periodo sono stati rilasciati o rinnovati nella Capitale 115.000 permessi di soggiorno.

Gran parte dei controlli dell’Ufficio immigrazione, in collaborazione con le forze dell’ordine, hanno riguardato insediamenti abusivi, scali ferroviari, ma anche luoghi dove è diffuso il fenomeno della prostituzione. I controlli effettuati su strada, in particolare, sono stati intensificati negli ultimi mesi sulla base di una pianificazione disposta con ordinanze del questore Tagliente e finalizzata a individuare i soggetti più a rischio criminalità.

Tra i destinatari dei provvedimenti di espulsione ci sono soprattutto uomini, molti provenienti dalla Cina e dalle Filippine.

Potrebbero interessarti anche