17:16 | Confconsumatori: “la metro di Roma è una vergogna”

“Ciò che è accaduto lo scorso mercoledì alla stazione Termini di Roma è solo l’ultima di una lunga serie di disagi che i cittadini romani subiscono durante gli spostamenti quotidiani. La metropolitana della capitale è una vera vergogna”. È la dura accusa lanciata da Confconsumatori, l’associazione rappresentata dal Consiglio nazionale dei consumatori e degli utenti, e ripresa dall’agenzia FerPress, in seguito alla sciopero momentaneo e non autorizzato dei macchinisti e degli operai di manutenzione.

“Secondo le numerose segnalazioni degli associati della Confconsumatori Lazio – si legge in una nota dell’associazione – mercoledì 9 novembre centinaia di passeggeri si sono affollati sulle banchine, con i treni che oltrepassavano la stazione Termini senza fermarsi e con pesanti ripercussioni in tutte le altre stazioni”.

Lo sciopero bianco ha causato la momentanea chiusura della fermata della stazione Termini provocando “notevoli disservizi agli utenti del trasporto pubblico, costretti a subire fortissimi disagi e a vedere violato il loro diritto a una mobilità efficiente e sostenibile”.

“L’episodio sulla Metro A di Roma – conclude la nota – si ripete tutte le mattine: rallentamenti, interruzione di servizio, vagoni stracolmi al punto da costringere i passeggeri ad aspettare sulla banchina la corsa successiva. Il degrado della metropolitane di Roma ha raggiunto il massimo storico”.

Potrebbero interessarti anche