Beni culturali, Ornaghi assume 308 tra dirigenti e funzionari

ornaghi-mibac-SLIDERI candidati saranno assunti in base alle graduatorie compilate con i concorsi degli ultimi quattro anni

ROMA – Il Ministero per i beni e le attività culturali comunica che, in base alle disposizioni entrate in vigore con la legge di stabilità per il 2012 (Legge 183/2011), si procederà, a partire dal prossimo 1° gennaio, all’assunzione di nuove 308 unità di personale attingendo alle graduatorie degli idonei dei concorsi dell’ultimo quadriennio.

Si tratta in particolare di 18 dirigenti archeologi, architetti, storici dell’arte, archivisti, bibliotecari e amministrativi che andranno a ricoprire le soprintendenze e gli uffici attualmente affidati ad interim, 127 funzionari di diversi profili professionali di cui 22 tra archeologi, architetti e amministrativi da assegnare alla Soprintendenza di Pompei, 106 assistenti alla vigilanza e 57 ausiliari dalle categorie protette.

“Sono molto soddisfatto di questo risultato – dichiara il Ministro per i Beni e le Attività Culturali, Lorenzo Ornaghi – dovuto soprattutto all’impegno del mio predecessore, Giancarlo Galan, che desidero ringraziare in questa circostanza. Le assunzioni sono una prima, significativa inversione di tendenza per un Ministero che finora aveva visto progressivamente invecchiare e diminuire il proprio personale. Grazie a questo provvedimento, molti giovani entusiasti e preparati potranno entrare nelle fila di questa amministrazione e affiancare i tecnici delle Soprintendenze nella tutela e nella valorizzazione del patrimonio culturale nazionale”.

Potrebbero interessarti anche