15:23 | Ocse: in Italia allarme recessione nel 2012. Pil a -0,5%

“La ripresa dell’economia italiana sta rallentando. La produzione calerà per la maggior parte del 2012 e il rimbalzo che seguirà sarà di lieve entità”. Lo rileva l’Ocse nel suo Economic Outlook che rivede al ribasso il Pil italiano del prossimo anno, che passerà dal +1,6% di maggio a una contrazione di mezzo punto percentuale attestandosi a -0,5%.

Nel 2013 il Pil dovrebbe tornare a crescere del +0,5%. La disoccupazione dovrebbe rimanere elevata per un lungo periodo, vicina all’8% per i prossimi due anni.

L’inasprimento fiscale, combinato con il rallentamento della domanda globale e con la bassa competitività, peserà sulla crescita nel breve termine, ma, per l’Ocse è una misura “necessaria” per l’Italia “per progredire verso la sostenibilità delle finanze pubbliche”.

Potrebbero interessarti anche