11:34 | Truffe su affitto e vendita case: arrestato agente immobiliare

Il gestore di una agenzia immobiliare capitolina, intestata alla moglie, è stato arrestato dai carabinieri della stazione di Nuovo Salario per truffa aggravata, falso in scrittura privata, calunnia e appropriazione indebita aggravata.

Semplice il meccanismo truffaldino adottato: l’arrestato, in virtù della propria professione, riceveva da normali cittadini un mandato a vendere le loro abitazioni ad un prezzo stabilito. Incarico che tuttavia veniva svolto in modo “meno fedele”: in alcuni casi l’arrestato, invece di vendere le abitazioni, le affittava a ignare vittime (ovviamente tenendone all’oscuro i proprietari e trattenendo per sé gli affitti), dalle quali si faceva peraltro spesso consegnare ingenti caparre che poi non restituiva.

Altre volte, invece, il reo proponeva in vendita le abitazioni ad un prezzo di gran lunga inferiore a quello richiesto dai proprietari, rendendo così l’affare estremamente appetibile per gli aspiranti compratori che, pertanto, versavano cospicui anticipi per la compravendita, indebitamente trattenuti dal gestore dell’agenzia che, ovviamente, non concludeva poi alcun rogito.

Le truffe, realizzate tra il 2010 ed il 2011 e denunciate a diverse Forze di Polizia, hanno determinato una articolata informativa della Stazione di Nuovo Salario, sostanzialmente avallata dalla Procura che ha emesso una ordinanza di custodia disponendo gli arresti domiciliari per il responsabile.

Potrebbero interessarti anche