Via libera della giunta capitolina al piano della Sicurezza Stradale

sicurezza_stradaleIl provvedimento approvato in Giunta dopo una riunione fiume di quattro ore. Obiettivo: ridurre mortalità sulle strade

 

ROMA – “La giunta capitolina ha approvato il piano comunale della Sicurezza Stradale, uno strumento di programmazione, indirizzo e coordinamento finalizzato al miglioramento della sicurezza stradale sul territorio comunale”. Lo ha annunciato l’assessore alla mobilità di Roma Capitale, Antonello Aurigemma, al termine dell’assemblea capitolina tenutasi ieri in Campidoglio. Il piano è composto da quattro documenti: la Relazione Generale, che ne illustra struttura, obiettivi e contenuti; il Rapporto Annuale sull’Incidentalità, che analizza gli incidenti stradali e individua criticità, componenti e condizioni di rischio sul territorio comunale; il documento delle Azioni Prioritarie per la riduzione dell’incidentalità, cioè le misure e gli interventi da porre in atto per contrastare le suddette criticità; il Repertorio degli Interventi, una sorta di manuale per tutti gli operatori della sicurezza stradale.

Obiettivo principale del piano è la riduzione dell’alto tasso di mortalità sulle strade della città. La capitale vanta, infatti, il poco invidiabile primato degli incidenti stradali: solo nel 2010, secondo Istat, ce ne sono stati 18.496, 182 i morti e 24.467 i feriti. Ma i primi sei mesi di quest’ anno, sulla base dei dati rilevati dalla polizia di Roma Capitale, sono stati ancora peggiori: 19.926 sinistri di cui 62 mortali e 6.834 con lesioni fisiche di rilievo. Secondo i dati 2009 dell’Asaps, Roma detiene il primato di prima città d’Europa per numero di pedoni vittime della strada.

“Con questo importante provvedimento- conclude Aurigemma-  l’Amministrazione capitolina prosegue il lavoro sulla prevenzione in modo da innalzare ulteriormente i livelli di sicurezza di chi utilizza, con qualsiasi mezzo, le vie di Roma”.

Potrebbero interessarti anche