11:03 | Sanità, Tar Lazio respinge ricorso riconversione ospedale Bracciano

Il Tar del Lazio ha respinto il ricorso dei Comuni di Bracciano, Anguillara Sabazia, Ladispoli, Trevignano Romano, Cerveteri, Manziana e Canale Monterano contro la riconversione dell’ospedale di Bracciano stabilita dal decreto 80/2010 del commissario ad acta per la sanità del Lazio, Renata Polverini, sulla “Riorganizzazione della rete ospedaliera”. Lo comunica, in una nota, la Regione Lazio.

Nella sentenza del Tribunale amministrativo si evidenzia che la scelta dell’amministrazione regionale, in cui non si rilevano elementi di ”irragionevolezza” o ”arbitrarietà”, è giustificata dal dovere per la pubblica amministrazione di perseguire la migliore e più efficace allocazione delle risorse umane e finanziarie della Regione e dall’obiettivo di ”migliorare la sanità di prossimità per garantire cure migliori nel tempo migliore”.

La riconversione della struttura, sottolinea il Tar, rientra nel più ampio assetto programmatico che la Regione Lazio ha assunto in ordine alla riqualificazione dell’assistenza territoriale imposto dagli obiettivi fissati dal Piano per la salute 2010-2012, e consistenti in particolare nella riduzione degli standard dei posti letto ospedalieri accreditati.

A seguito della dismissione dell’attività per acuti nell’ospedale di Bracciano, rileva il Tribunale, la Regione ha provveduto inoltre ad attivare un’offerta assistenziale equivalente presso l’Ospedale di Civitavecchia e presso l’Azienda ospedaliera S. Andrea.

Potrebbero interessarti anche