Via libera al gasdotto più profondo Italia – Algeria

GasdottoIl Galsi porterà nel nostro Paese otto miliardi di metri cubi di metano all’anno. Proteste in Sardegna

ROMA – È in corso a Roma la conferenza dei servizi conclusiva per il progetto “Galsi”, che porterà alla costruzione del gasdotto più profondo mai realizzato, che collegherà l’Algeria all’ Italia, partendo da Piombino, in Toscana, per arrivare in Sardegna. Raggiungerà i 2885 metri di profondità massima nel tratto di mare che collega l’isola alla costa nord africana. L’incontro segna la tappa finale dell’iter autorizzativo del prestigioso progetto avviato nel luglio del 2008, grazie al quale, a partire dalla prossima estate, arriveranno in Italia otto miliardi di metri cubi di metano all’anno. Una volta acquisite le intese Stato- Regioni, il ministero dello Sviluppo Economico si esprimerà sul rilascio dell’autorizzazione unica alla costruzione e all’esercizio del gasdotto. Il progetto, infatti, oltre a numerosi Comuni della Sardegna, che attualmente non sono forniti dalla rete nazionale di gas, coinvolge anche la Toscana e il Ministero dell’Ambiente. Galsi è partecipato dalla compagnia algerina Sonatrach, (41,6%), da Edison (20,8%) ed Enel (15,6%), dalla finanziaria della Regione Sardegna Sfirs (11,6%) e da Hera (10,4%). Il tratto italiano del metandotto sarà invece realizzato da Snam Rete gas, società dell’Eni, che si occuperà anche della gestione della nuova struttura.

Gasdotto_Galsi

Non sono ovviamente mancate le proteste degli abitanti sardi nei confronti della costruzione del gasdotto, nonostante il progetto abbia ottenuto nel marzo scorso la VIA, la valutazione di impatto ambientale. Tra i motivi che animano il movimento del NoGalsi, la mancata inclusione della cittadinanza nella discussione sull’avvio del progetto; il dissesto del territorio e del patrimonio archeologico che la cotruzione di una rete lunga 272 chilometri produrrà sul territorio sardo; i conseguenti danni alla pastorizia, all’agricoltura e al turismo.

Potrebbero interessarti anche