Nuovi ambasciatori italiani in giro per il mondo

Ambasciatore_RomanoL’ex capo dell’unità di crisi della Farnesina Romano andrà a Kiev. Al suo posto Claudio Taffuri consigliere ad Herat 

ROMA – L’ultimo consiglio dei ministri ha deliberato una serie di nomine di nuovi ambasciatori italiani nella varie sedi estere.

Primo fra tutti è stato designato all’Ambasciata d’Italia ad Atene Claudio Glaentzer. Ex console generale a Calcutta nel 1992 e nel 1995 a Lipsia. Nel 1996 rientra a Roma al gabinetto del ministro degli Esteri. Nel 1998 torna in India, a Mumbay, come Console Generale e, nel 2001, si trasferisce all’Ambasciata a Tokyo come primo consigliere. Dal 2008 è stato ambasciatore a Kabul, in Afghanistan.

Il ministro plenipotenziario Fabrizio Romano andrà invece a guidare la rappresentanza diplomatica a Kiev, in Ucraina. Romano è stato capo dell’Unità di crisi della Farnesina, incarico che a svolto a stretto contatto con l’ex ministro degli Esteri Franco Frattini. Al suo posto, dal prossimo 9 gennaio a capo della struttura del ministero arriva il consigliere Claudio Taffuri, già responsabile civile del Provincial reconstruction team di Herat.

Infine Riccardo Guariglia, diplomatico di carriera di famiglia napoletana, andrà a ricoprire la carica di ambasciatore d’Italia a Varsavia, in Polonia. Prima del suo mandato a Varsavia, ha prestato servizio al ministero degli Esteri come vice direttore generale per l’Unione Europea con funzioni di direttore centrale per i Paesi europei, all’Ambasciata d’Italia a Brasilia come ministro consigliere, e alla Rappresentanza permanente presso la Nato a Bruxelles come primo consigliere.

Potrebbero interessarti anche