Al Pontificio Consiglio delle comunicazione nominati 5 italiani

papa_ratzingerVian, Tarquinio, Preziosi e Spadaro eletti consultori del ‘ministero delle Comunicazioni’ della Santa Seta

CITTA’ DEL VATICANO – Iniezione ‘italiana’ al Pontificio Consiglio delle Comunicazioni Sociali, di cui papa Benedetto XVI ha nominato oggi 11 nuovi consultori.

Cinque di loro sono italiani: si tratta di padre Antonino Spadar, direttore della Civiltà Cattolica, il quindicinale dei gesuiti pubblicato con l’imprimatur della Segreteria di Stato vaticana, di Marco Tarquinio, direttore di Avvenire, del direttore del Giornale Radio Rai e di Radio Uno Antonio Preziosi, del direttore del quotidiano della Santa Sede, l’Osservatore Romano, Giovanni Maria Vian, e del presidente di MicroMegas Comunicazione Erminio Fragassa.

Tra i nuovi consultori anche il presidente dell’Associazione della stampa cattolica degli Usa e del Canada, Greg Erlandson.

Papa Ratzinger ha anche nominato dieci nuovi membri del Pontificio Consiglio delle Comunicazioni Sociali, tra cui i cardinali Josip Bozanic, Arcivescovo di Zagabria, Oswald Gracias, Arcivescovo di Bombay, John Njue, Arcivescovo di Nairobi, Laurent Monsengwo Pasinya, Arcivescovo di Kinshasa, insieme a mons. Timothy Dolan, Arcivescovo di New York e Rino Fisichella, presidente del Pontificio Consiglio per la Promozione della Nuova Evangelizzazione.

Il Pontificio Consiglio delle Comunicazioni Sociali è il ‘ministero delle comunicazioni’ della Santa Sede e ha il compito di sostenere “l’azione della Chiesa e dei fedeli nelle molteplici forme della comunicazione seguendo i quotidiani cattolici, le pubblicazioni periodiche, le emittenti radiofoniche e televisive, perché realmente corrispondano alla propria indole e funzione, divulgando la dottrina della Chiesa”.

Il Pontificio Consiglio coordina inoltre le associazioni cattoliche a livello mondiale che operano nel campo delle comunicazioni ed autorizza le riprese audiovisive (foto, televisione, cinema, radio) delle cerimonie papali e all’interno del Vaticano.
A guidarlo è il presidente, mons. Claudio Maria Celli, assistito da mons. Paul Tighe in funzione di segretario, da mons. Giuseppe A. Scotti, segretario aggiunto, e dal sottosegretario Angelo Scelzo.

Potrebbero interessarti anche