15:09 | Frascati, vendita terreno pubblico sotto costo, arresto dirigenti Comune

Sono scattati gli arresti domiciliari per abuso d’ufficio e falso ideologico, nei confronti di due dirigenti del Comune di Frascati.

Lo rendono noto i Carabinieri del Nucleo Investigativo di Frascati, che questa mattina hanno dato esecuzione ai provvedimenti nell’ambito di un procedimento penale inerente illeciti contro la Pubblica Amministrazione, instaurato presso la Procura di Velletri.

Secondo le indagini, i due dirigenti pubblici, redigendo nel 2009 una determinazione di alienazione ideologicamente falsa, avrebbero curato, per conto del Comune di Frascati, la vendita di un terreno, di proprietà del Comune ma nel territorio di Roma Capitale, zona Anagnina, della superficie edificabile di mq. 205.817, già sequestrato dagli stessi Carabinieri lo scorso 1° giugno 2011, senza alcuna procedura di evidenza pubblica e ad un prezzo inferiore rispetto al reale valore (come accertato da consulente tecnico nominato dalla procura inquirente).

I beneficiari dell’atto di compravendita furono delle società private i cui legali rappresentanti risultano indagati nell’ambito dello stesso procedimento penale.

Potrebbero interessarti anche