18:15 | Ippica, lavoratori protestano in piazza Mastai. Domani a Montecitorio

Si preparano alla protesta di domani a Montecitorio i lavoratori del comparto ippico che oggi, a Roma, in Piazza Mastai, davanti alla sede dell’Aams, hanno portato all’attenzione dell’opinione pubblica la situazione, ormai drammatica a detta di molti, del settore fiorente solo pochi anni fa.

Circa un centinaio di persone tra slogan e appelli, hanno messo in atto un sit in – che si è concluso poco fa in attesa della manifestazione di domani – sotto il controllo degli uomini della Polizia di Stato – con l’obiettivo di invertire le sorti del comparto che oggi vive una crisi che sta mettendo in ginocchio migliaia di persone.

L’appello che hanno rivolto è al Governo Monti, nella speranza che possa mettere in atto una riforma del settore. Molti gli striscioni ‘Il nero dell’ippica vi ha sfamato per più di 40 anni’ e ‘L’ippica chiede certezze’.

Come spiegato da alcuni lavoratori presenti in piazza Mastai esiste un piano di rilancio che andrebbe trasformato in legge per rimettere in piedi il comparto. E, parte della questione, è legata al mondo del gioco che, negli ultimi anni, è cambiato indirizzando gli italiani verso nuovi giochi.

“Serve una riforma, una nuova gestione dell’ippica” spiegano all’agenzia di stampa Asca alcuni rappresentanti del settore, denunciando l’immobilismo delle istituzioni.

“Se c’è un cavallo vivo – ricorda ancora all’Asca Marco D’Angelo, allevatore – c’è un contadino che ha coltivato tre ettari di terra”, sottolineando come l’ippica sia un settore, un tempo d’eccellenza, che coinvolge migliaia di lavoratori.

Potrebbero interessarti anche