8:36 | Cinesi uccisi, trovato impiccato uno dei ricercati maghrebini

E’ stato trovato impiccato uno dei due uomini ricercati per la rapina avvenuta a Roma due settimane fa e finita nel sangue: in quell’occasione furono infatti uccisi un cittadino cinese e la figlia di nove mesi.

Il corpo senza vita di Mohamed Nasiri è stato ritrovato a Boccea, domenica ma forse era morto già da qualche giorno. Era stato fermato più volte e ogni volta il marocchino, di 30 anni, aveva presentato un’identità diversa. Aveva precedenti per reati contro il patrimonio: furto e ricettazione.

L’identificazione è stata possibile grazie al confronto delle sue impronte digitali con quelle archiviate nel data base delle forze dell’ordine. E’ stata disposta l’autopsia. Gli inquirenti ritengono che si sia trattato di suicidio ma ogni ipotesi investigativa è ancora da vagliare.

Nei giorni scorsi la procura di Roma aveva emesso un decreto di fermo del pubblico ministero per i due maghrebini sospettati di essere gli autori della rapina e della morte di Joy e di suo padre Zhou Zheng. Si era ipotizzato anche che i due potessero già essere all’estero anche se le ricerche in città non sono mai cessate.

Potrebbero interessarti anche