18:17 | Tpl, da luglio aumento costo biglietti e abbonamenti

Aumenti in arrivo per tutto il trasporto pubblico: la conferma arriva con l’approvazione della delibera che prevede i rincari delle tariffe da luglio. Gli aumenti riguarderanno tutti i trasporti, dalla metropolitana, agli autobus, alle linee extraurbane e ai treni regionali.

Si comincia dal Bit (biglietto integrato a tempo) che dal costo di 1 euro per 70 minuti aumenta a 1 euro e 50, oltre al prezzo aumenta anche la durata: sarà valido per 100 minuti.

Il giornaliero invece non costerà più 4 euro ma 6, quello di tre giorni, il turisti, abbandona gli 11 euro per arrivare a quota 16, 50, così come la carta settimanale che arriva a ben 24 euro, lasciandosi alle spalle i 16 necessari fino a oggi.

Discorso a parte per gli abbonamenti: l’annuale ordinario da 230 a 250 euro, quello mensile ordinario passa a 35 euro invece che 30, mentre quello Abbonamento mensile ordinario tocca i 53 euro a fronte dei 46 precedenti.

Agevolazioni tariffarie per l’utilizzo dei mezzi pubblici sono riservate ai giovani sotto i 30 anni. La campagna ‘Me lo Merito’ prevede infatti per i giovani che al 31 dicembre 2011 non abbiano compiuto il 30mo anno di età, la possibilità di fruire di sconti sugli abbonamenti al trasporto pubblico locale e regionale. L’agevolazione di base del 50 per cento, per gli aventi diritto, potrà crescere sino al 90 per cento. I criteri qualificanti per ottenere le agevolazioni sono: in base al reddito Isee, al merito scolastico o sociale, alla composizione del nucleo familiare, condizioni di disagio e alla distanza fra il luogo di residenza e quelli di lavoro e di studio.

“A frinte dell’aumento del biglietto, non c’è nessun miglioramento del servizio pubblico di cui i cittadini avrebbero diritto”, ha dichiarato l’assessore alla Mobilità e Trasporti della Provincia di Roma, Amalia Colaceci.

Potrebbero interessarti anche