Paolo Peluffo prende il posto di Malinconico

Paolo_PeluffoPeluffo, già sottosegretario alla Comunicazione, assume anche l’Editoria. Elisabetta Olivi nuova portavoce del premier

ROMA – A distanza di dieci giorni dalle dimissioni del sottosegretario Carlo Malinconico, travolto dallo scandalo delle vacanze “a scrocco”, arriva il suo sostituto.

Il Presidente del Consiglio, Mario Monti, ha infatti conferito al sottosegretario Paolo Peluffo, in aggiunta a quelle già conferite, le deleghe in materia di editoria, diritto d’autore e attuazione delle relative politiche. Gli ha inoltre delegato la firma degli atti e provvedimenti relativi al Dipartimento per il coordinamento amministrativo, ad eccezione di quelli richiedenti preventiva deliberazione del Consiglio dei Ministri.

Nella stessa occasione il premier Monti ha altresì nominato Elisabetta Olivi portavoce del presidente, incaricandola di esercitare anche le funzioni di portavoce del Governo coordinando le comunicazioni sull’attività dell’esecutivo, di intesa con i ministri interessati.

Elisabetta Olivi è la figlia dell’ambasciatore trevigiano Beniamino «Bino» Olivi, morto lo scorso febbraio a 85 anni, per trent’anni funzionario della Commissione europea a Bruxelles. Un funzionario di grande prestigio come la figlia Elisabetta, da anni al fianco di Mario Monti, con il quale ha lavorato a stretto contatto ai tempi in cui quest’ultimo era commissario europeo. Elisabetta Olivi, detta «Betty», era anche allora la sua portavoce.

Classe 1950, Betty, accanto a Monti lo scorso 16 novembre alla presentazione dei nuovi ministri al Quirinale, è esperta di politica di coesione comunitaria.

Nel Consiglio dei ministri di questa mattina è stato inoltre nominato Gianni Giorgi secondo sub commissario per la sanità del Lazio. Giorgi affianca, come avvenuto anche in altre Regioni, l’attuale subcommissario del Lazio, Giuseppe Spata, al fine di rafforzare la gestione commissariale per il piano di rientro sanitario.

Giorgi, oltre ad aver frequentato l’Ena, l’Ecole Nationale d’Administration di Parigi, nel corso della sua carriera lavorato presso l’Università Campus Bio-Medico di Roma con l’incarico di supervisore del relativo Policlinico dove ha avuto il compito di avviare un programma di turnaround in qualità di temporary manager. Con questo ruolo ha contribuito alla definizione del piano strategico e alla messo in opera del budget annuale.

Potrebbero interessarti anche