11:00 | Maltratta la madre per estorcerle denaro, arrestato 35enne

I Carabinieri della Tenenza di Guidonia hanno arrestato un 35enne, per i reati di maltrattamenti in famiglia ed estorsione ai danni della madre. Il 21 novembre del 2011 la donna aveva telefonato al 112, perché i due figli stavano litigando violentemente nella sua abitazione e in quell’occasione il 35enne era stato arrestato per resistenza a pubblico ufficiale, poiché si era scagliato contro i militari intervenuti per sedare la lite tra i due fratelli.

I Carabinieri hanno capito che il motivo del litigio degenerato era legato alla madre, di cui il fratello maggiore aveva preso le parti ed hanno deciso di approfondire la vicenda. Le indagini hanno fatto luce sul lato oscuro del 35enne che, ancora convivente con la madre, la vessava in continuazione, a volte senza un motivo apparente, altre per estorcerle denaro che gli sarebbe servito a comprare alcolici, dei quali era completamente dipendente.

L’uomo era addirittura arrivato a minacciare di morte la madre. I Carabinieri hanno ricostruito la storia di violenza familiare fatta, negli ultimi due anni, di violenze fisiche e psicologiche senza tregua. I militari della Tenenza di Guidonia sono così riusciti a dimostrare la pericolosità del giovane, causata soprattutto  dall’alcol. I Carabinieri, alla luce dei molti episodi di maltrattamento documentati, hanno ottenuto la misura della custodia cautelare in carcere dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Tivoli, che ha concordato pienamente le risultanze investigative evidenziate dai militari. Per G.G. si sono così aperte le porte del carcere di Rebibbia.

Potrebbero interessarti anche