Malore per Antonio Di Pietro, in ospedale per accertamenti

antonio-di-pietroSi è sentito male alla Camera, forse un farmaco preso a stomaco vuoto. Escluso il pericolo infarto.

Antonio Di Pietro, è stato colto da malore mentre si trovava alla Camera questa mattina. Il leader dell’Idv è stato prima visitato nell’infermeria di Montecitorio e poi portato al Policlinico Gemelli per accertamenti.
Secondo le prime informazioni, sembrerebbe che a causare il malore siano stati l’influenza che aveva colpito l’ex pm e l’assunzione di un antibiotico a stomaco vuoto.
Di Pietro è ancora ricoverato al Gemelli e sottoposto a elettrocardiogramma. L’esame fortunatamente ha dato esito negativo, escludendo così un infarto del miocardio. Il deputato, attorniato da parlamentari del suo partito, è in via di ripresa.

“Di Pietro sta bene” ha detto Massimo Donadi, capogruppo dell’Idv  “ha avuto un leggero malore che gli ha procurato un improvviso dolore al petto causato probabilmente da problemi gastrici. Per sicurezza l’hanno portato in ospedale ma i controlli fatti sono tutti negativi. Sta facendo ultimi accertamenti per scrupolo ma non c’è nulla di preoccupante”. I medici lo terranno comunque sotto osservazione fino a questa sera.
Intanto il presidente della Camera, Gianfranco Fini, si è subito informato sulle condizioni di salute del leader Idv e gli ha fatto pervenire i suoi auguri di un pronto ristabilimento.

Di Pietro non è nuovo ad episodi simili, forse in passato dovuti anche a momenti particolarmente stressanti legati all’intesa attività politica. Di Pietro, infatti, era stato ricoverato due volte in giorni ravvicinati nel marzo del 2010, durante un tour elettorale in varie città d’Italia. Un malore lo aveva colto durante un comizio a Verbania.  Pochi giorni prima si era accasciato a terra prima di intervenire ad una manifestazione elettorale ad Arezzo.

Potrebbero interessarti anche