Antonino Elefante non sfila tra gli ermellini

GIUDICINo di Lupo al presidente del Tribunale delle acque pubbliche e all’inaugurazione dell’anno giudiziario 2012

ROMA – Il presidente del Tribunale superiore delle acque pubbliche può essere tra i protagonisti del rituale corteo degli ‘ermellini’ che apre oggi in Cassazione la cerimonia di inaugurazione dell’anno giudiziario? La domanda, “vengo anch’io?”, è stata al centro del plenum del Csm di ieri, ma la risposta, come cantava Jannacci, è stata “no tu no”. E così Antonino Elefante non era stamattina nella processione con gli altri “ermellini”.

In realtà la Sesta Commissione di Palazzo dei Marescialli aveva già dato il nulla osta a far sfilare il magistrato con la toga rossa e l’ermellino, ma quando la proposta è arrivata in plenum si è scontrata con la dura opposizione del ”padrone di casa” della cerimonia di domani, il primo presidente della Cassazione Ernesto Lupo. E così, dopo un’ora di logorante discussione, si è arrivati a un diplomatico ritorno della proposta in Commissione, lasciando di fatto le mani libere a Lupo.

“Il presidente del tribunale superiore delle acque pubbliche è estraneo alla Corte di Cassazione” – ha tuonato Lupo – “Può sì essere invitato a partecipare alla cerimonia, ma non ha nessun titolo né per essere inserito nel corteo né per potersi sedere sullo scranno più alto dell’Aula Magna della Suprema Corte”.

Inutilmente il relatore della proposta, Riccardo Fuzio, gli ha fatto notare che già nel 2001 il Csm aveva sancito il ”diritto” del presidente del tribunale delle acque pubbliche a partecipare formalmente alla cerimonia con i magistrati della Cassazione, anche perché  l’organo che presiede è composto da magistrati della Suprema Corte e le relative sentenze sono impugnabili davanti alle Sezioni Unite. Lupo è stato irremovibile, anche di fronte all’argomento che al corteo degli ermellini partecipano anche il procuratore generale militare Antonino Intelisano e il procuratore nazionale antimafia Piero Grasso, che con la Cassazione hanno deboli legami.

Niente da fare: così anche stavolta, Elefante dovrà accontentarsi di un posto in platea.

Potrebbero interessarti anche