11:43 | Ippica, prosegue il blocco delle corse

Prosegue il blocco delle corse ippiche fino a quando non arriveranno notizie positive dal Senato, cui verrà adesso trasmesso il decreto Milleproroghe.

Nel corso dei lavori alla Camera, infatti, non è stato approvato l’emendamento Marinello per fronteggiare l’emergenza. La decisione quindi di proseguire nel blocco è stata presa all’unanimità dalle categorie ippiche (ANAC, ANF, UIF, AGRI, UNPCPS, UNAG, ANAP, SIRE, ASSOGALOPPO, FIA), riunite ieri sera a Milano.

Le categorie hanno quindi emesso un comunicato in cui “manifestano unanimemente stupore e amara delusione per l’atteggiamento ostile tenuto dal Governo nei confronti del settore durante l’iter, alla Camera dei Deputati, della Legge Milleproroghe, negando qualsiasi sostegno per l’anno 2012 propedeutico all’attuazione dell’ormai famigerato piano di riordino, nonostante la quasi totalitaria richiesta in tal senso pervenuta dalle forze politiche”.

Nell’auspicare che il Senato “possa porre rimedio, in seconda lettura, a questa insostenibile contingenza”, le Categorie daranno seguito “all’astensione della dichiarazione dei partenti fino al termine dell’iter legislativo al Senato (che si presume possa concludersi entro i prossimi quindici giorni) confermando lo stato di agitazione ed attuando ogni altra forma di protesta utile per attirare l’attenzione dell’opinione pubblica sulla drammatica situazione dell’ippica italiana e in particolar modo dei lavoratori occupati”.

Potrebbero interessarti anche