12:31 | Ippica, a dicembre scommesse in calo del 17,54%

Scommesse ippiche giù del 17,54% nel mese di dicembre 2011. E’ quanto emerge dal bollettino pubblicato dall’Assi, ex Unire.  I dati relativi alla raccolta delle scommesse evidenziano una flessione nel movimento di gioco: a dicembre, infatti, il confronto con lo stesso mese del 2010 mostra una perdita del 17,54%, pari a oltre 24 milioni di euro (nel mese di novembre il calo era stato di oltre il 25%). Il parziale gennaio-dicembre fa registrare un decremento, rispetto allo stesso periodo del 2010, pari al 20,78%.

Le corse ippiche italiane nel mese di dicembre si sono svolte in 19 ippodromi, 6 di galoppo e 13 di trotto. In totale le giornate sono state 152, rispettivamente 39 al galoppo e 113 al trotto. Confrontando i dati con dicembre 2010 la diminuzione delle giornate e delle corse si attesta intorno al 9%, mentre la percentuale relativa al numero dei cavalli partenti è stata di -3,74%.

In complesso, nel 2011 le giornate sono state 1.933, 279 in meno rispetto al 2010 (con un decremento del 12,61%). In linea anche la diminuzione del numero delle corse che si attesta a -12,79%. Il dato relativo ai cavalli partenti evidenzia un calo leggermente inferiore: -10,51%.

Il Totalizzatore Ippico ha raccolto nel mese di dicembre un movimento di gioco pari a 83.193.815 euro, facendo così registrare, rispetto allo stesso mese dello scorso anno, una diminuzione del 8,89% . Le tipologie di scommessa più in difficoltà risultano essere, come per i mesi passati, la Trio (-12,87%), il Piazzato (-10,40%) e l’Accoppiata (-7,71%).

Il volume delle scommesse relative all’ Ippica Nazionale conferma anche nel mese di dicembre il momento di forte difficoltà: il movimento, pari a 29.760.824 euro, perde nel confronto con lo stesso mese del 2010 il 34,85% raccogliendo nei punti “corner” quasi 16 milioni di euro in meno.

Potrebbero interessarti anche