New slot, Monopoli inviano agli operatori multe per 70 milioni

slot_machineLa multa si riferisce al mancato collegamento delle macchinette con l’azienda di Stato

ROMA – I Monopoli di Stato hanno inviato ai dieci operatori della rete New Slot le lettere con le richieste formali per il pagamento di multe da 70 milioni di euro complessivi.

La richiesta si riferisce ai disservizi nel collegamento delle macchine tra il 2004 – all’avvio della rete – e il 2007: secondo l’Amministrazione le macchine non erano correttamente allineate al punto di accesso che doveva fornire a Sogei i dati di funzionamento con precisi tempi di risposta.

La cifra, relativa alla quarta penale, emerge dalla nuova convenzione – firmata dai concessionari nel marzo del 2008, dopo le conclusioni di una commissione parlamentare – in cui la multa prevista per ogni ora di mancato collegamento è compresa fra 50 euro a 5 centesimi. I 70 milioni di euro richiesti sono pari al 90% delle richieste complessive dei Monopoli per le penali “rimodulate”.

Nella causa dibattuta in Corte dei Conti, in cui la Procura sulla base delle precedente convenzione ha stimato un presunto danno erariale da oltre 90 miliardi di euro, la penale relativa al non corretto funzionamento dei punti di accesso era di circa 80 miliardi di euro.

Aams aveva già irrogato penali ricalcolate sulla base delle nuova convenzione per circa 10 milioni di euro per le altre tre “voci” previste, vale a dire i ritardi nel collaudo e nell’attivazione della rete telematica: una richiesta ritenuta illegittima dal Consiglio di Stato, che ha annullato le prime tre rihieste dei Monopoli.

Potrebbero interessarti anche