Maria Rosaria Barbera alla sovrintendenza archeologica

fori-imperialiUna nomina annunciata. Lascia la sovrintendenza della Toscana per quella di Roma. Di Gennaro a capo del Mao

ROMA – Maria Rosaria Barbera è la nuova soprintendente dell’area archeologica di Roma. “Abbiamo avviato il procedimento di nomina – spiega all’Adnkronos Luigi Malnati, direttore generale per le antichità del Mibac – ora servirà l’assenso della direttrice e poi, entro il 13 febbraio, procederemo con il decreto”.

La nomina era data per certa già da questa mattina. Maria Rosaria Barbera, che lascia la soprintendenza per i beni archeologici della Toscana, era infatti data in pole position per una delle poltrone più importanti del Paese. Lo stesso Malnati aveva dichiarato che “le caratteristiche e la conoscenza di Maria Rosaria Barbera sembrano, attualmente le più indicate alla soprintendenza archeologica di Roma”.

Dieci i candidati in corsa, tra cui non mancavano alcuni, come Mario Pagano, sovrintendente archeologico dell’Umbria, dotati di altrettanti titoli. Tra questi c’erano Umberto Broccoli, attuale direttore dei beni storico-artistici del Comune, Anna Maria Affanni, Pia Pietrangeli, Luigi La Rocca (sovrintendenza etnografico Pigorini), Marina Sapelli (beni archeologici del Lazio), Adela Campanella (sovrintendenza di Salerno), Angelo Ardovino ed Elena Calandra, entrambi dirigenti e Pagano appunto.

Il posto di soprintendente speciale ai beni archeologici di Roma è vacante dal 10 gennaio scorso, quando Anna Maria Moretti è andata in pensione. Barbera, che lascia la sede della Toscana, è stata responsabile della soprintendenza per i Beni Culturali e Paesaggistici del Molise, direttore della Soprintendenza Archeologica della Sardegna nonché a capo del museo Nazionale d’Arte Orientale.

Nessun dubbio invece, per la nomina del direttore del Museo d’Arte Orientale di Roma: “Ci sono pervenute solo due domande – prosegue Malnati – una di un direttore architetto e l’altra di un direttore archeologo che è la figura richiesta per la direzione del museo”. Quindi, con tutta probabilità, sarà Francesco di Gennaro il nuovo direttore del MAO.

Potrebbero interessarti anche