16:45 | Proseguono i disservizi sulla tratta Roma – Lido. Treni bloccati e pendolari furiosi

Continuano i disagi sulla tratta Roma – Lido: treni soppressi, pendolari fuori dai gangheri e binari occupati per protesta a Casal Bernocchi.
In una nota dell’Atac si legge che “grazie agli interventi tecnici effettuati nel corso della notte in linea e nell’impianto di Magliana e nonostante le temperature abbondantemente sotto lo zero termico, Atac s.p.a. è riuscita a garantire l’immissione sulla linea Roma-Lido di 8 treni sui 9 indispensabili a garantire il rispetto degli orari e degli intervalli programmati. Tuttavia – continua – a causa della formazione di condensa ghiacciata negli azionamenti pneumatici e la conseguente impossibilità di aprire e chiudere le porte, due convogli sono dovuti rientrare in deposito. La situazione negli ultimi tempi si è fatta veramente pesante.

Come denunciano il capogruppo dell’Italia dei valori Claudio Cutolo e il consigliere comunale del Pd, Paolo Calicchio “i continui disagi sulla tratta Roma-Lido e la gestione del trenino targati Regione-Comune di Roma sono intollerabili e danneggiano migliaia di pendolari, anche di Fiumicino, che quotidianamente devono affrontare qualsiasi tipo di peripezia”. “Il fallimento dell’assessore regionale ai trasporti Lollobrigida e dell’Atac, municipalizzata controllata dal Comune di Roma sconvolta dallo scandalo ‘assuntopoli’, non può passare inosservata. C’è bisogno di un cambio di marcia. A maggior ragione oggi con l’impossibilità della Provincia di Roma di finanziare i cosiddetti corridoi di mobilità dopo i tagli imposti, 5 miliardi di euro, dal duo Berlusconi-Tremonti. E il contenzioso tra il gruppo Caltagirone e la Provincia stessa per l’acquisizione di alcuni terreni, che minano la realizzazione del Corridoio C5 Fiumicino-Parco Leonardo”.

Potrebbero interessarti anche