11:35 | Frosinone, maxigiro fatture false, scoperta frode di 31 milioni

Una frode fiscale per oltre trentuno milioni di euro realizzata attraverso un maxigiro di fatture false è stata scoperta dalla guardia di finanza di Frosinone. Le Fiamme Gialle, nel corso di una verifica fiscale a una cooperativa del capoluogo impegnata nel settore del trasporto merci su strada, hanno portato alla luce un meccanismo di utilizzo ed emissione di fatture per operazioni inesistenti. Il responsabile legale della cooperativa è stato denunciato con le accuse di evasione fiscale e utilizzo di fatture per operazioni oggettivamente inesistenti. L’attività di polizia economico-finanziaria – si legge in una nota della Guardia di Finanza – ha consentito di appurare che l’amministratore della cooperativa verificata, con l’intento di rendere quanto più redditizia possibile l’attività, aumentando in modo fittizio i costi di gestione, “ha fatto ricorso a vari accorgimenti e stratagemmi di natura contabile che gli hanno consentito di ottenere rilevanti vantaggi di natura fiscale in capo alla medesima cooperativa”. La Finanza sta ora esaminando anche l’operato di alcune società, con sede a Frosinone, alle quali la cooperativa aveva emesso fatture per operazioni inesistenti.

Potrebbero interessarti anche