11:48 | Il senatore Pdl Angelucci rinviato a giudizio: false accuse dopo una multa

Non esibisce la patente di guida ai carabinieri, ma un certificato sanitario. Dopo di che, decide di denunciarli accusandoli di aver compilato un falso verbale. Questa la vicenda che ha portato  il senatore del Pdl Antonio Angelucci ad essere rinviato a giudizio per calunnia.
Il 9 aprile del 2009, il senatore era stato fermato, lungo via dei Castelli Romani a Pomezia, alla guida di una Ferrari gialla, modello 430, per aver superato in curva. Gli agenti gli chiedono patente e libretto, ma lui esibisce un certificato sanitario. Da quell’episodio è nata prima una querela e poi un’inchiesta.
Ora i due militari, Fabio Castellani e Andrea Strazullo, sono stati prosciolti dall’accusa di non aver trascritto la verità dei fatti, mentre il parlamentare Pdl è stato rinviato a giudizio per calunnia. Il gup Giovanni De Donato ha accolto la richiesta del pubblico ministero Francesco Dall’Olio di mandare a processo il senatore.

Potrebbero interessarti anche