Consiglio degli avvocati, Vaglio stravince con 13 consiglieri

toga_avvocatoAl primo turno era stato eletto con oltre 4mila voti su oltre 7mila votanti. Oggi vince anche il ballottaggio

 

ROMA – Per gli avvocati di Roma cambia tutto. Confermata la “rivoluzione” alle elezioni per il rinnovo dell’Ordine degli Avvocati di Roma. Le elezioni per il rinnovo del Consiglio dell’Ordine si sono concluse con l’elezione di 13 consiglieri della Lista Mauro Vaglio e due della Lista Insieme del presidente uscente Antonio Conte.

Dopo l’elezione al primo turno dell’avvocato Mauro Vaglio, che ha costituito un evento storico in quanto non si verificava da 32 anni, un altro segnale importante è venuto dall’Avvocatura romana: la volontà di cambiamento totale. Infatti, degli 11 consiglieri uscenti della maggioranza che ha governato per il precedente biennio il Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Roma solo due sono stati confermati, mentre la Lista Mauro Vaglio è passata da 4 a ben 13 consiglieri.

Sono stati pertanto eletti come Consiglieri dell’Ordine degli Avvocati di Roma per il biennio 2012 – 2013:

VAGLIO Mauro
GALLETTI Antonino
CASSIANI Alessandro
DI TOSTO Pietro
CERE’ Donatella
SCIALLA Mario
CONTE Antonio (Lista Insieme)
SANTINI Matteo
BOLOGNESI Riccardo
BRUNI Fabrizio
MAZZONI Mauro
MINGHELLI Aldo
NICODEMI Roberto
CONDELLO Domenico (Lista Insieme)
STOPPANI Isabella Maria

“In questo momento di soddisfazione per un’affermazione di tale entità – dichiara l’avvocato Mauro Vaglio – ritengo mio dovere ringraziare prima di tutto gli unici due candidati della Lista Mauro Vaglio che, per pochi voti, non sono riusciti a diventare consiglieri dell’Ordine.

“Il merito di questo risultato – ha dichiarato Vaglio – è stato di tutti e 15 i candidati che negli ultimi due anni si sono messi al servizio dell’Avvocatura romana ed hanno dimostrato con i fatti che si può operare in modo concreto ed incisivo in favore della nostra categoria. Quello che si è verificato in queste elezioni può considerarsi una vera e propria “rivoluzione sociale”, legata evidentemente anche alla pesante crisi che si è abbattuta sulla società e sulla nostra professione”.
“Con l’impegno di sempre affronteremo uno ad uno tutti i problemi che assillano gli avvocati con l’aiuto di tutti coloro, tra i 23.000 iscritti  all’albo di Roma, che vorranno dare il proprio contributo concreto e fattivo”.

Potrebbero interessarti anche