Poste, la crisi impone la vendita di Mistral Air

MIstral_air-PosteLa compagnia doveva servire al trasporto celere di lettere e pacchi. Ora si cerca un compratore che la rilanci

ROMA – Nella sua relazione, sostanzialmente positiva, sulla gestione di Poste Italiane, la Corte dei conti già nel 2010 diceva che “permane la presenza di alcune aree che richiedono attenzione”, riferendosi in particolare alle criticità del settore postale interessato ai servizi logistici ed alle lavorazioni dei prodotti pacchi e corriere espresso (SDA Express Courier spa con una perdita di 34,5 mln di euro, Italia Logistica srl, con un risultato negativo per 3,5 mln, Mistral Air srl, con un margine negativo di 1,5 mln).

Partendo dalla meno “sgarrupata” delle tre aziende, la holding di Sarmi ha avviato ora in sordina le procedure preliminari per cercare di disfarsi della compagnia aerea Mistral Air. Fondata dall’attore Bud Spencer e poi passata al gruppo Poste, la compagnia doveva servire  al trasporto celere di lettere e pacchi, successivamente allargatasi ai voli charter dei pellegrini per Lourdes e per Santiago de Compostela.

Ma la crisi dei servizi postali deve aver dato l’ultimo colpo a Mistral Air che, senza aver mai trovato una mission definita, ora cerca un compratore che la rilanci.

Potrebbero interessarti anche