9:47 | Le pagelle di Lazio-Fiorentina

Basta un gol di Klose alla Lazio per battere la Fiorentina e restare agganciata al terzo posto insieme all’Udinese. Biancocelesti cinici nonostante le tante assenze: Hernanes decisivo con un assist, efficace l’inedita coppia difensiva formata da Biava e Diakitè. Viola deboli a centrocampo e poco incisivi sotto porta: male Behrami, Lazzari e Ljajic, è Cerci l’unico a creare pericoli alla porta laziale.

LAZIO

Marchetti 6,5 – Decisivo sul colpo di testa di Nastasic, dirige bene la difesa e mostra sicurezza sui calci piazzati.

Scaloni 6 – Spinge più del solito trovando il coraggio di andar al cross dal fondo.

Biava 6,5 – Gioca d’anticipo su Jovetic e sbroglia diverse situazioni scabrose in area di rigore.

Diakitè 6,5 – La sua irruenza lo porta a rischiare spesso ma si rivela comunque molto efficace.

Garrido 5,5 – Prende una traversa ma dalle sue parti la Lazio balla troppo. Dal 46’ Zauri 6 – Con lui la Lazio guadagna in copertura.

Ledesma 6,5 – Senza un mediano vero al suo fianco interpreta al meglio le due fasi, impostando e recuperando palloni con la stessa facilità.

Gonzalez 6 – Non demerita pur giocando fuori ruolo.

Mauri 6 – Offre buoni spunti alla prima da titolare dopo il lungo infortunio.

Hernanes 6,5 – Il suo estro si accende a intermittenza: quando lo fa, spacca la partita offrendo a Klose un assist delizioso.

Lulic 6 – Mezz’ora di grande cuore prima di uscire per un problema muscolare. Dal 29’ Candreva 5 – Comincia esterno e finisce mediano: il feeling con il pubblico ancora non c’è, quello con i compagni nemmeno.

Klose 7 – Cecchino implacabile come al solito, trasforma in gol il primo pallone utile. Nel resto di gara lotta e corre come un ventenne. Dal 77’ Kozak 6 – All’ultimo istante di gara rischia di segnare per la terza partita di fila.

All. Reja 6 – Osservato speciale dopo una settimana bollente che lo ha visto presentare le dimissioni, deve fare i conti con le assenze e schiera la miglior Lazio possibile. La perdita di Lulic dopo mezz’ora non lo aiuta, il solito gol di Klose si e gli regala tre punti importantissimi alla vigilia del derby con la Roma.

FIORENTINA

Boruc 6 – Capitola al primo tiro in porta della Lazio anche per colpa della linea difensiva che non attua a dovere il fuorigioco.

De Silvestri 6 – Ci tiene a far bene contro la sua ex squadra e tira fuori una prestazione tutta cuore.

Natali 5,5 – Nel complesso tiene botta ma ha sulla coscienza il gol di Klose.

Nastasic 6 – Sbaglia anche lui salendo in ritardo in occasione del vantaggio biancoceleste: prova a rimediare ma trova la pronta opposizione di Marchetti.

Pasqual 6 – Si preoccupa soprattutto della fase difensiva.

Romulo 5,5 – Terzino spostato in avanti per l’occasione, non trova il feeling con la nuova posizione. Dal 46’ Salifu 5,5 – Delio Rossi lo butta nella mischia a inizio ripresa ma fatica a trovare gli spunti giusti.

Montolivo 5 – Gioca sotto ritmo e senza cattiveria.

Behrami 5,5 – Da lui ci si aspettava più dinamismo a centrocampo. Dal 79’ Vargas sv

Lazzari 4,5 – Completamente avulso dal centrocampo viola, appare lento e spaesato. A fine gara si ricorderà solo per un tiro dalla distanza.

Jovetic 5,5 – E’ costretto a fare contemporaneamente la prima e la seconda punta: di questo passo rischia una crisi di personalità.

Ljajic 5 – Di palloni giocabili ne vede pochissimi ma sembra sempre un corpo estraneo. Dal 46’ Cerci 6,5 – Con lui in campo la Fiorentina si sveglia: crea scompiglio partendo largo a destra, si vede annullare un gol per fuorigioco e guida la timida reazione viola. Avrebbe fatto comodo dal primo minuto.

All. Rossi 5,5 – Quando si accorge di aver sbagliato formazione è già finito il primo tempo e la Lazio conduce 1-0. Rimedia togliendo Romulo per Salifu e Ljajic per Cerci ma l’ex romanista non riesce a raddrizzare il match.

Arbitro Brighi 6,5 – Partita molto corretta quella diretta dal fischietto di Cesena che alla fine estrarrà due soli cartellini gialli. Al 17’ episodio dubbio in area viola con Nastasic tocca Klose che cade a terra: il contatto c’è ma l’attaccante tedesco sembra lasciarsi cadere. A inizio ripresa gol annullato a Cerci: veementi le proteste viola ma l’esterno è di poco in fuorigioco.

Potrebbero interessarti anche