14:16 | Metro C, è morto l’operaio precipitato in un pozzo questa mattina

È stata dichiarata la morte cerebrale per Luigi Termano, l’operaio di 26 anni rimasto gravemente ferito questa mattina mentre lavorava nel cantiere della Metro C sulla Casilina. Il ragazzo, originario di Arzano, in provincia di Napoli, è precipitato in un pozzo di 30 metri ed era ancora vivo quando sono arrivati i soccorsi. Era in condizioni disperate quando dal policlinico Casilino è stato trasportato all’Umberto I.

Potrebbero interessarti anche