Calcio, Roma e Lazio con i bilanci negativi

derby-roma-lazioMentre la società giallorossa è in rosso per 27 mln, quella biancoceleste è in utile di 2,46 mln ma perde rispetto al 2010

 

ROMA – Mentre il confronto tra le due squadre romane sul prato verde è in programma domenica prossima, quello dei bilanci è ormai tracciato. Per le due società l’andamento economico nel 2011 è pressoché lo stesso: entrambe le squadre infatti aumentano le perdite ( o diminuiscono l’utile) rispetto all’anno precedente.

La Roma dichiara al 31 dicembre 2011 un risultato netto consolidato negativo per 27,1 milioni di euro, con una flessione di 12,3 milioni di euro rispetto al semestre precedente (negativo per 14,8 milioni di euro, al 31 dicembre 2010). 
La Ss Lazio chiude invece il secondo semestre 2011 (primo semestre dell’esercizio) con un utile netto di 2,46 mln di euro, in calo però del 66,59% rispetto ai 7,36 mln dello stesso periodo dell’esercizio precedente.

Male anche i ricavi. Per quanto riguarda i giallorossi quelli consolidati del semestre, al netto dei risultati della gestione operativa del parco calciatori, “sono pari a 47,3 milioni di euro (72 milioni di euro, al 31 dicembre 2010), in flessione del 34%, rispetto al semestre precedente, principalmente per il venir meno di ricavi e proventi derivanti dalla partecipazione alla Uefa Champions League, conseguiti nel 2010 per 23,1 milioni di euro”.

In flessione anche le entrare biancoazzurre. Al 31 dicembre del 2010 risultavano oltre 55 milioni tra proventi, sponsorizzazioni cessione temporanea di calciatori. Al 31 dicembre del 2011 scendono invece sotto i 50 milioni dove però l’unica voce in positivo è quella relativa ai diritti radiotelevisivi e i proventi media.

La Roma fa sapere inoltre che la posizione finanziaria netta consolidata al 31 dicembre 2011 “è negativa per 61,4 milioni di euro, in flessione di 7,6 milioni di euro nel semestre, per l’assorbimento delle risorse a copertura dei fabbisogni della gestione corrente e degli investimenti in diritti”.

Col segno più quella invece della Lazio. Il capitale immobilizzato ha raggiunto infatti la cifra di 120,39 milioni di euro con un incremento di 6,48 milioni, rispetto al valore al 30 giugno 2011 (113,91 milioni). Tale aumento è dipeso principalmente dall’acquisto dei diritti alle prestazioni sportive in parte mitigati dalla quota di ammortamento del periodo.

Il giro di affari consolidato della società biancoazzurra, al netto dei proventi non ricorrenti, si attesta a 39,03 milioni di euro ed è aumentato rispetto al medesimo periodo della stagione precedente di 2,30 milioni. Tale incremento è dovuto principalmente ai maggiori abbonamenti sottoscritti ed agli introiti rivenienti dalla partecipazione alla Europa League.

Il fatturato al 31 dicembre 2011 è costituito da ricavi da gare per 5,61 mln di euro, diritti TV ed altre Concessioni per 24,26 milioni, sponsorizzazioni, pubblicità, royalties per 6,91 mln ed altri ricavi e proventi per 2,25 mln. I costi sono aumentati di 6,77 milioni rispetto al medesimo periodo della stagione precedente.
La Ss Lazio rende noto però che la gestione 2011/2012 “lascia ragionevolmente presumere il conseguimento di risultati futuri tali da garantire il pieno rispetto degli impegni finanziari assunti”.

Potrebbero interessarti anche