Lega Calcio, Beretta rimane alla presidenza

maurizio_beretta_lega_calcioL’incarico fino a luglio. Non passa la sfiducia presentata dagli 8 club. Ora nuova governance e nuovo statuto

ROMA – Non passa la richiesta di dimissioni del presidente Beretta presentata dalle otto società Bologna, Cagliari, Cesena, Internazionale, Lecce, Novara, Palermo e Siena. L’assemblea di oggi della Lega ha infatti confermato l’incarico all’attuale presidente fino al prossimo luglio.

“Beretta ricoprirà l’incarico di presidente della Lega Calcio di Serie A fino al prossimo luglio”, ha annunciato all’uscita dell’incontro il patron del Palermo, Maurizio Zamparini: “Abbiamo tempo fino ad allora per rifare la governance, poi Beretta andrà via.

“Giovedì prossimo – ha spiegato Zamparini – si riunirà il Consiglio di Lega per fare la nuova governance e cambiare lo statuto. Oggi è stata la migliore assemblea da tanti anni, per malevolenza qualcuno ha detto ‘perché non c’era Lotito e non ci sono state discussioni”.

Gli fa eco Aurelio De Laurentiis, presidente del Napoli: “Beretta non si discute, deve rimanere fino a quando non si troverà il sostituto”.

“Dal nostro punto di vista cambiare il presidente all’inizio di marzo è abbastanza sciocco”. Queste le parole di Andrea Agnelli al suo arrivo in Lega Serie A. “Credo infatti che sia meglio finire l’anno con l’attuale presidente che ha fatto un ottimo lavoro, ha chiuso un importante accordo con l’Aic, ha portato avanti la scissione fra le leghe di A e B, tutte ottime operazione per il movimento del calcio”.

La paura dei club, che non fanno parte del ‘gruppo degli otto’, di finire commissariati da Coni e Federcalcio li avrebbe spinti a non rompere il fronte maggioritario che dal marzo scorso mantiene Beretta sulla poltrona di via Rosellini part-time con il suo incarico di responsabile della struttura Identity e Communications di Unicredit.

Ma l’addio di Beretta era comunque incerto sin dall’inizio visto che attualmente le squadre contrarie alla sua posizione sono 8, mentre per il voto di sfiducia ne sarebbero servite 14.

Sempre oggi è stato deciso di convocare per venerdì 16 marzo un’Assemblea che dovrà procedere all’elezione dei componenti del Consiglio di Lega attualmente vacanti, incluso il vice presidente.

Potrebbero interessarti anche