15:33 | Arriva in Italia il primo talent show della scienza

Solo 180 secondi per raccontare la scienza in maniera chiara e diretta. E’ la sfida a cui sono chiamati migliaia di ragazzi per vincere il talent show della scienza.

FameLab sbarca in Italia e dal 25 al 31 marzo girerà per alcune piazze alla ricerca di giovani talenti in grado di comunicare la scienza in maniera brillante; la finale nazionale si svolgerà il 4 maggio a Perugia.

“Vogliamo far appassionare i ragazzi e in particolare entusiasmare i ricercatori che ancora non conoscono il fascino della comunicazione tirandoli nella mischia”, ha spiegato Leonardo Alfonsi, uno dei responsabili del concorso, a margine della presentazione di FameLab Italia nella sede del British Council a Roma.

Contenuto, chiarezza e carisma sono gli elementi necessari per spiegare in soli tre minuti un argomento scientifico a scelta: sono le chiavi di un vero e proprio format nato nel 2005 dal Festival della Scienza di Cheltenham (regno Unito). “L’idea è nata perché volevamo avere giovani in grado di comunicare con il pubblico – ha spiegato Frank Burnet, organizzatore del concorso e coofondatore del Festival britannico -. Credo sia molto importante per i ricercatori saper parlare con la gente, perché è necessario che si instauri un clima di fiducia con i temi della scienza e dell’innovazione, e la fiducia nasce solo con le persone che conosci”.

FameLab Italia prevede quattro selezioni locali: a Napoli, Trento, Bologna e Perugia dove, come in un talent show televisivo, i partecipanti verranno giudicati da una giuria di esperti. Il vincitore della finale del 4 maggio rappresenterà l’Italia alla finale internazionale durante il Festival della Scienza di Cheltenham.

Potrebbero interessarti anche