Spread inarrestabile: scende a 289 punti base

Borsa_Milano-_sliderÈ record da settembre 2011. Avvio piatto per la Borsa di Milano: indici si assestano attorno alla parità

ROMA – Ancora fuochi d’artificio stamattina a Piazza Affari. Lo spread ha raggiunto il nuovo record di 289 punti, facendo registrare un nuovo minimo. Apertura cauta per Piazza Affari nel giorno in cui la Grecia ha comunicato il successo dello swap sul suo pubblico. Gli indici si mantengono attorno alla parità, con il Ftse Mib in progresso dello 0,03% e il Ftse All Share che avanza dello 0,11%.

Già ieri, in apertura i corsi azionari avevano subito guadagnato più dell’1%. Ma la notizia “bomba” seguiva a ruota con il rendimento del Btp decennale che per la prima volta dal giugno 2011 è sceso al 4,75%. Lo spread tra il titolo italiano a 10 anni e il bund tedesco è sceso per la prima volta da molti mesi a questa parte sotto quota 300 e si attesta a 295 punti base.

La notizia evidentemente ha messo le ali ai compratori, anche sulla scia dell’ottimismo per la probabile conclusione positiva dello swap sui bond greci. I creditori privati della Grecia infatti avevano tempo fino ad oggi per comunicare la propria adesione all’offerta, che comporta una svalutazione del 53,5% del valore nominale dei titoli ellenici in portafoglio e che rappresentava un tassello fondamentale per il salvataggio della Grecia.

L’indice Mib di conseguenza è salito dell’1,12%, con alcuni titoli in grande spolvero, tra cui Prysmian che guadagna il 5,73%, Impregilo il 4,61%, Pirelli il 3,69% e Mps il 3,763%. Fa invece sensazione il tonfo dell’Enel che, dopo la presentazione dei conti 2011 e del piano industriale, perde in questo momento il 5,79%.

Il risultato di Milano fino a questo momento è il migliore in Europa, in un contesto generale comunque. In rialzo anche Parigi (+0,54%), Francoforte (+0,78%) e Londra (+0,54%).

Potrebbero interessarti anche