14:12 | Scontri indignati del 15 ottobre, manifestante condannato a 4 anni

Ancora una pesante condanna per gli incidenti provocati dai manifestanti che il 15 ottobre misero a ferro e fuoco il centro di Roma. Quattro anni di reclusione a Valerio Pascali, 22 anni, di Brindisi per resistenza aggravata a pubblico ufficiale. E’ la sesta condanna inflitta dai giudici per quegli atti di vandalismo. Il magistrato che ha emesso la sentenza è lo stesso che ha condannato a 5 anni Giuseppe Ciurleo e a 4 anni Lorenzo Giuliani.

Pascale, che è stato difeso dagli avvocati Marcello Petrelli e Filippo Morlacchini, è ai domiciliari. Mentre era in corso il processo fuori del tribunale alcuni giovani manifestavano.

Il 17 novembre era arrivata la prima condanna ai manifestanti arrestati durante il corteo degli Indignati, quando i giudici della decima sezione penale del tribunale avevano inflitto 3 anni e 4 mesi di reclusione, a Giovanni Caputi, 22enne originario di Terlizzi (Bari), accusato del reato di resistenza pluriaggravata a pubblico ufficiale.

Potrebbero interessarti anche