10:22 | Venduta dai genitori a 16 anni davanti al notaio: scoperta sul Lungotevere dalla polizia

Quella di Helena è l’ennesima storia di sfruttamento che arriva dall’Est Europa ma che si consuma per le vie della Capitale. Come racconta il quotidiano “Il Messaggero”, la ragazza aveva solo sedici anni quando i genitori l’hanno venduta, “affidata” a un uomo di 34. A testimoniare lo scambio, un atto redatto da un notaio di Bucarest e firmato con due croci al posto dei nomi. La vicenda è stata scoperta ieri notte dalla polizia municipale di Roma, durante una perlustrazione degli argini del Tevere.

Durante il controllo, gli agenti hanno chiesto spiegazioni al romeno che era con la ragazza minorenne. Lui ha mostrato il documento, spiegato che era tutto regolare e che presto si sarebbero anche sposati. Ma l’atto non ha validità in Italia e in Romania. Così la vicenda è stata segnalata ai servizi sociali, che controlleranno la ragazza e eviteranno di farla finire sul marciapiede.

Potrebbero interessarti anche