10:45 | Carburanti: dopo Eni, aumenti per tutti. I prezzi compagnia per compagnia

Calo per la benzina (grazie al rafforzamento dell’euro, vicino a 1,32 sul dollaro), tonfo per il gasolio. Ieri alla chiusura del mercato del Mediterraneo la verde costava 667 euro per mille litri (-2), il diesel 683 (-11). Per quanto la settimana scorsa i margini (specialmente quello sul gasolio) siano risultati ancora in calo, nei prossimi giorni potremmo rivedere il segno “meno” sui prezzi alla pompa.

Intanto, questa mattina si chiude il giro di rialzi avviato ieri da Eni ed Esso e dovuto ai forti aumenti dei prezzi internazionali verificatisi tra venerdì scorso e lunedì: le medie ponderate nazionali dei prezzi in modalità servito salgono sia per la benzina (+0,4 centesimi a 1,874 euro/litro) che per il gasolio (+0,2 centesimi a 1,780 euro/litro). Stabile il Gpl Eni a 0,874 euro/litro mentre il metano scende leggermente a 0,951 euro/kg.

Stando alla consueta rilevazione della Staffetta Quotidiana, questa mattina hanno messo mano ai listini Esso, Q8, Shell, Tamoil e TotalErg. Per Esso secondo rialzo consecutivo: +0,5 centesimi su entrambi i prodotti con la verde a 1,875 euro/litro e il diesel a 1,793 euro/litro. Q8 aumenta solo la benzina: +1,1 centesimi a 1,891 euro/litro. Per Shell registriamo +1 centesimo sulla benzina a 1,890 euro/litro e +0,5 centesimi sul diesel a 1,790 euro/litro. Aumento di 0,5 centesimi su entrambi i prodotti per Tamoil, rispettivamente a 1,871 euro/litro e 1,773 euro/litro. Ritocchi, infine, per TotalErg: +0,4 centesimi sulla verde a 1,880 euro/litro, +0,3 sul diesel a 1,790 euro/litro.

In allegato la consueta tabella con prezzi e variazioni compagnia per compagnia.

IL DOCUMENTO:  I_prezzi_compagnia_per_compagnia.pdf

Potrebbero interessarti anche