Tor Bella Monaca, al via il progetto di riqualificazione

Tor_bella_monacaAbbattute le strutture dell’ex mercato rionale. Entro giugno nasceranno un parco e un campo sportivo

 

ROMA – Un parco ed un campo sportivo, punto di ritrovo per grandi e piccini, dove fino a ieri regnava il degrado. Parte da qui il progetto di riqualificazione del quartiere di Tor Bella Monaca. Il 21 marzo sarà una data da ricordare per i residenti, che hanno osservato, affacciati alle finestre delle loro case, le ruspe mentre abbattevano le strutture fatiscenti dell’ex mercato rionale, in via dell’Archeologia, in collaborazione con l’ufficio municipale di riqualificazione urbana e sociale dell’VIII Municipio. Proprio in questa zona, divenuta negli anni ritrovo di fortuna per una ventina di senza tetto oltre che luogo di incontro per la vendita e lo spaccio di droga, entro giugno nasceranno una zona verde ed una struttura dedicata allo sport. L’obiettivo è quello di creare nel quartiere un luogo di aggregazione sociale.

Ne è orgoglioso il sindaco Gianni Alemanno, che ha partecipato all’evento insieme al presidente del Municipio, Massimiliano Lorenzotti. Il primo cittadino guarda però già al futuro, sottolineando che presto, e più precisamente entro Pasqua, ci sarà il via libera definitivo del progetto di demolizione e ricostruzione delle torri di Tor Bella Monaca. “Il provvedimento è stato già approvato in giunta- ha dichiarato Alemanno-. Appena sarà approvata la delibera partirà il bando e, quando sarà assegnato, inizieremo con la demolizione. Entro fine consiliatura sicuramente apriremo i cantieri, è chiaro però che prima dobbiamo costruire le case e poi demolire”.

Tuttavia, polemiche arrivano dall’opposizione comunale. Il Partito Democratico contesta soprattutto, in merito al mercato demolito, il fatto che l’attuale sindaco si prenda i meriti di un intervento che in realtà era stato concepito e avviato nel 1997 dalla giunta Rutelli. “Alemanno- commenta il vice presidente democratico della commissione lavori pubblici del Campidoglio, Dario Nanni- la smetta di imbonire i cittadini di quel quartiere con le favolette e racconti”. Secondo il vicepresidente dell’assemblea capitolina, il pidiellino Samuele Piccolo, invece,  “la realtà è che con questa operazione questa Amministrazione ha dato il via all’opera di riqualificazione morale e materiale di un quartiere in passato dimenticato da tutti e famoso per il degrado in cui viveva perché preda della malavita più o meno organizzata. Ora per la gente di Tor Bella Monaca è iniziato il cambiamento. Un cambiamento sancito dalle urne il 28 aprile del 2008 che sancì oltre alla vittoria della destra il tracollo del centro-sinistra”.

Di seguito, la tabella con i dati economici del progetto di riqualificazione di Tor Bella Monaca

Tor_bella_Monaca

Potrebbero interessarti anche