10:18 | San Camillo ancora nei guai: al via a luglio processo per 4 neurochirurgi

Ancora guai per l’ospedale San Camillo. Dopo lo scandalo delle immagini fatte circolare sui giornali sull’affollamento del pronto soccorso e sulla scarsa igiene del reparto, ecco un’altra tegola per la direzione. L’11 luglio è infatti stato fissato l’inizio del processo per i quattro medici di Neurochirurgia accusati della morte di un diciassettenne di Nettuno.

I fatti risalgono al 2009. Domenico, questo il nome della vittima, era uno studente che durante i mesi estivi lavorava in uno stabilimento balneare di Nettuno. Dopo essere scivolato dal pattino, ad agosto, sbattè la testa e riportò una frattura a due vertebre del cranio. Per i magistrati, i medici del nosocomio sulla Gianicolense sbagliarono diagnosi, facendo finire il ragazzo sotto ferri, una procedura considerata non necessaria per quel tipo di rottura, procurandogli per giunta una lesione della corteccia spinale. La conseguente infezione gli avrebbe causato la morte.

Potrebbero interessarti anche