Benzina alle stelle, il Codacons segnala le “pompe bianche”

pompa_di_benzina_distributoreI distributori indipendenti farebbero risparmiare fino a 10 centesimi per ogni litro di carburante

ROMA – Mentre sul mercato internazionale le quotazioni dei prodotti petroliferi sono stabili per la benzina e in discesa per il diesel, sulla rete di distribuzione italiana ripartono gli aumenti, guidati da Eni e IP. Il prezzo medio della benzina va dall’1,866 euro/litro di Esso all’1,874 di IP (no-logo a 1,795). Per il diesel si passa dall’1,774 euro/litro di Eni all’1,780 di TotalErg (no-logo a 1,671). Prezzi dunque alle stelle, mentre cresce la rabbia dei consumatori.

Per questo il Codacons, contro i rincari selvaggi che portano oggi un pieno di benzina a quota +17,2 euro rispetto al mese scorso, ha pubblicato sul proprio sito internet l’elenco aggiornato delle pompe bianche presenti su tutto il territorio nazionale. Molte anche a Roma e nel Lazio. Grazie, infatti, ai distributori indipendenti, è possibile risparmiare fino a 10 centesimi di euro per ogni litro di carburante, e fino a 200 euro su base annua per ogni singolo automobilista. I cittadini sono così invitati ad individuare il distributore più economico situato nelle proprie vicinanze. Proprio questa mattina il presidente dell’Antitrust Giovanni Pitruzzella, intervenendo alla trasmissione “Radio Anch’io”, aveva proposto  “la creazione di un sito dove vengano inseriti quotidianamente tutti i prezzi della benzina praticati alla pompa zona per zona, per permettere al consumatore di individuare il prezzo più basso richiesto vicino casa”.

Intanto, le associazioni dei consumatori spiegano che lo Stato incasserà 9,8 miliardi di euro all’anno grazie all’aumento dei costi. È quanto emerge dalle stime di Federconsumatori e Adusbef, considerando i rialzi di accise e iva su benzina e gasolio.

Di seguito la tabella delle “pompe bianche ” nel Lazio

GrabberRaster_0001

Potrebbero interessarti anche