13:00 | Aumento delle tasse: nel 2012 si dovrà rinunciare a una tredicesima

L’aumento della tassazione nel 2012, secondo i calcoli dell’O.N.F. ( Osservatorio Nazionale Federconsumatori), tra aumento dell’Iva, Imu, accise, addizionali e bolli, sarà pari a +1.133 euro a famiglia. Questo vuol dire che, per far fronte all’incremento della tassazione, una famiglia dovrà fare a meno di una tredicesima.

Prendendo infatti ad esempio uno stipendio lordo di circa 1.500 euro l’incremento della tassazione di quest’anno sarà pari a una mensilità di stipendio netto. Una vera e propria batosta che si abbatterà sui bilanci delle famiglie, già alle prese con i rincari di prezzi e tariffe. Tutto ciò avrà ripercussioni estremamente gravi sull’intera economia, determinando un’ulteriore frenata dei consumi, ed effetti negativi sull’intero mercato.

Per far fronte a tale situazione è urgente annullare categoricamente l’ulteriore aumento dell’Iva previsto da settembre. È inoltre indispensabile che il fritto della lotta all’evasione fiscale e dell’eliminazione di sprechi e inefficienze sia restituito esclusivamente alle famiglie a reddito fisso, attraverso un abbattimento della pressione fiscale.

Aumento_tasse_a_famiglia

Potrebbero interessarti anche