12:04 | Lotito a tutto tondo. Dal calcioscommesse ai campioni in arrivo

Claudio Lotito a tutto tondo. In un’intervista ai microfoni di Sky Tg24, il presidente della Lazio parla di tutto a cominciare ovviamente dal calcioscommesse, manifestando apertamente di non volersi allineare alla cosiddetta responsabilità oggettiva che implicitamente coinvolge la società di appartenenza dei tesserati: “E’ una norma obsoleta che fa parte del passato e che contrasta con qualsiasi principio giuridico -spiega il numero uno biancoceleste-. Il sistema va liberalizzato da questa palude della responsabilità oggettiva, un problema che ci siamo posti e non a caso avremo all’ordine del giorno dell’assemblea di Lega il tema della responsabilità oggenttiva. E’ uno strumento che diventa un fardello per le società. Io ho lanciato l’allarme un anno e mezzo fa, ho parlato di task force e di tintinnio di manette. Fin quando viene consentito alle tifoserie di creare condizioni negative, facendoci pagare per il lancio di fumogeni, le società sono ostaggio”.

Per quanto riguarda il campionato, il presidente fa sapere che l’obiettivo è mantenere il terzo posto. “Abbiamo alle calcagna squadre insidiose come Napoli e Udinese, può esserci una rimonta della stessa Roma o dell’Inter, tutte squadre che possono minare la certezza di questo risultato. La Lazio è padrona del proprio destino. Ho detto alla squadra che è attesa da nove finali”.

“Per il momento – ha aggiunto il massimo dirigente – siamo in vantaggio sulle nostre inseguitrici e domani abbiamo una partita difficilissima contro una squadra ben organizzata, con grande qualità tecnica e che ha necessità di punti. Sono convinto che la squadra ha le potenzialità per confrontarsi alla pari con tutti, ma non deve mai sottovalutare l’avversario. La Lazio dovrà dare il 101% per ottenere il risultato”.

Sui conti e sui bilanci della squadra Lotito ha affermato, con una punta di orgoglio, che “questa società, da quando l’ho presa io, è uscita sempre in utile. Paghiamo una rata di 6 milioni l’anno di fisco arretrato delle precedenti gestioni e lo facciamo sempre in anticipo, siamo gli unici contribuenti in Italia a farlo. E parliamo di somme equivalenti al bilancio di squadre di serie B, è un aggravio di costo ulteriore sul bilancio della società”.

Parlando di mercato e strategie future, il presidente della Lazio ha assicurato che la rosa verrà ulteriormente rinforzata con l’arrivo di alcuni giocatori di primo livello. “La Lazio acquisterà 3-4 campioni, il progetto prosegue non solo nella qualità gestionale ma anche nella possibilità di ottenere risultati sportivi”, ha concluso il numero uno biancoceleste.

Lotito spiega poi che il progetto Lazio va avanti con Edy Reja. “Con il tecnico c’è un rapporto corretto, di rispetto dei ruoli. C’è stato un momento di fibrillazione che è rientrato, ci sono stati dei chiarimenti. Reja sa che la Lazio non ha messo in campo soluzioni alternative. Lo scudetto? Sono abituato a parlare con i fatti e non con i proclami”, sottolinea. Quanto al suo futuro, “spero di restare presidente sine die”.“

Potrebbero interessarti anche