Zoomarine, riparte la stagione con nuove attrazioni

zoomarineIl parco divertimenti di Torvaianica inaugura la primavera con una serie di novità, spettacoli e giochi

ROMA – La laguna dei pirati, il galeone dei tuffatori, l’era glaciale e poi l’intramontabile spettacolo dei delfini. La primavera si inaugura domani, sabato 31 marzo, al parco Zoomarine di Torvaianica, che apre le porte alle famiglie e ai bambini e propone una lunga serie di novità che animeranno uno dei parchi divertimento più importanti d’Europa.

La laguna dei pirati è la nuova attrazione per piccoli e grandi, una vera e propria battaglia navale con dodici barche da quattro persone, munite di altrettanti cannoni, dove si fronteggeranno i concorrenti a bordo vasca che tenteranno di sconfiggere gli agguerriti pirati sui vascelli.

Altra novità sarà poi il Cinema 4D con la proiezione del film “The Curse of Skull Rock”, per la prima volta proposto in un cinema italiano. Da qui si passa al Galeone dei tuffatori, uno spettacolo e una particolare struttura scenica in cui una banda di cialtroni e buffi pirati si diletterà in un duro addestramento da parte del proprio capitano. “Saranno inoltre inaugurati diversi nuovi format – racconta il direttore generale Aurelio Latella – a dignità commerciale autonoma, che spazieranno dalla cucina orientale al surf lounge per cocktail”.

Seguendo poi un filone più educativo, Zoomarine, da anni impegnato nel coniugare scienza, educazione e divertimento, in collaborazione con il Bioparco di Roma, uno dei più antichi Giardini Zoologici d’Europa, ha avviato il “Giardino della Conservazione”, un progetto che punta alla sensibilizzazione dei visitatori sui temi della conservazione della biodiversità e il contenimento delle specie aliene invasive. Dal 16 Aprile sarà possibile per le famiglie ricevere una riduzione del 30% sul valore del biglietto d’ingresso al Parco Zoomarine, presentando un biglietto del Bioparco, e la stessa agevolazione sarà riconosciuta all’ingresso del Bioparco, mostrando il titolo di accesso al Parco Zoomarine. Sotto la direzione dell’ospedale San Carlo di Nancy IDI (Istituto Dermopatico dell’Immacolata) è in corso un altro importante progetto: la “Terapia Assistita” rivolto a soggetti con disturbo generalizzato dello sviluppo.

Il Parco continua poi ad investire sull’educazione dei più piccoli. L’Era Glaciale, per esempio, è una mostra realizzata con sculture, a grandezza naturale, di animali vissuti durante l’ultimo periodo glaciale ricostruite sulla base di reperti ossei recuperati nella cava di Settepolesini di Bondeno.

Da quest’anno poi Zoomarine si è dotata di un proprio tour operator ufficiale: ZoomarineTour, che commercializza in esclusiva sul mercato italiano ed estero proposte di viaggio con l’obiettivo di portare i turisti alla scoperta di Roma e del territorio con pacchetti wellness, culturali e sportivi.

Potrebbero interessarti anche