14:11 | Consiglio dei ministri, venerdì nuova riunone su delega fiscale

Venerdì prossimo si terrà una nuova riunione del Consiglio dei ministri per esaminare la delega fiscale. È questa, secondo quanto si apprende da fonti governative, la decisione assunta nel corso della riunione odierna del CdM.

Il Governo di Monti ha annunciato di voler proseguire nel solco tracciato dal precedente esecutivo, spostando gradualmente il prelievo fiscale dalle imposte dirette come l’Irpef alle imposte indirette come l’Iva. Tuttavia, la bozza di delega emersa finora parla solo di un generico riordino del regime Iva e il vice ministro dell’Economia, Vittorio Grilli, ha escluso a marzo che il Governo possa, in questa fase di recessione, modificare le attuali cinque aliquote Irpef.

La bozza, così come riferisce Milano Finanza, prevede la riforma del catasto e pone le basi per attribuire a ciascuna unità immobiliare un valore medio ordinario espresso dal mercato in un arco temporale triennale. Per le abitazioni ordinarie l’attribuzione del valore catastale avverrà utilizzando il metro quadrato come unità di consistenza.

Sul fronte delle imprese, il testo circolato finora non prevede più la graduale abolizione dell’Irap, ma punta a superare l’attuale imposizione su Irpef e Ires per arrivare a un’imposta unica, l’imposta sui redditi di impresa (Iri).

Nella riunione odierna il Consiglio dei ministri oltre ad aver esaminato dieci leggi regionali ha nominato Pier Luigi Celli a presidente dell’Enit.

Potrebbero interessarti anche